Crea sito

LICEO “SERENI” E LOCALITÀ CARNELLA


PANORAMA E CULTURA SOPRA LUINO

 


 

Il liceo di Luino nasce nel 1965 come sezione distaccata del liceo scientifico “Ferraris” di Varese su proposta di don Agostino Nagel, prevosto della cittadina ma anche docente di matematica e fisica. Diventa indipendente nel 1970. Da sempre è molto apprezzato dai luinesi che ne fanno motivo di vanto per la sua bellezza e per i ricordi di gioventù che custodisce.

Il liceo luinese nasce con indirizzo scientifico, ma per ampliare l’offerta formativa dell’Alto Varesotto nell’anno scolastico 1984/1985 viene attivato anche l’indirizzo linguistico, mentre si deve attendere il 1990/1991 per lo scientifico-tecnologico del progetto Brocca. Ovviamente, con maggiore possibilità di scelta, più ragazzi optano questa come scuola superiore e dunque il numero degli studenti aumenta. Un ulteriore ampliamento viene effettuato nel 2002/2003 con l’inclusione dell’indirizzo socio-psico-pedagogico sempre del progetto Brocca.

Inizialmente situata in un’ala dell’attuale scuola media di Luino, la sede del liceo viene spostata a quella attuale di via Lugano nell’anno scolastico 1981/1982 suddivisa tra una villa d’epoca per l’ubicazione di presidenza e uffici amministrativi ed una struttura di più recente costruzione per aule, laboratori, biblioteca e palestra. La nuova posizione sopraelevata su cui si colloca la struttura permette a studenti e professori di godere ogni giorno di una magnifica vista dall’alto su Luino e il lago Maggiore, da fare invidia alle migliori scuole private.

Il liceo viene intitolato al poeta Vittorio Sereni dall’anno scolastico 2002/2003 e due anni più tardi viene istituita una sede associata a Laveno Mombello, nella quale viene avviata la nuova sperimentazione ministeriale dell’indirizzo scientifico-biologico e, dal 2016-2017, quello economico-sociale.

 


Posizionata poco sotto il liceo, la località Carnella è la più ambita zona residenziale di Luino. Tra queste vie si incontrano maestosi alberi custoditi in grandi giardini di eleganti ville in stile liberty, tutte con un’incredibile vista lago. Sicuramente la più famosa è quella con due torri che si slanciano verso il cielo, su progetto di un architetto francese del 1904. Infatti, queste costruzioni rappresentano da sole parte della storia di Luino, essendo state costruite intorno al Novecento dai signori del paese che costruivano lassù le loro lussuose abitazioni per godere di tranquillità, pace e un paesaggio fantastico.

Inoltre, seguendo i cartelli indicati sul posto, è possibile effettuare una passeggiata lungo il sentiero Belvedere che supera la località Carnella e prosegue nei boschi sopra Luino, tra abeti, betulle e querce. Giunti alla sommità del monte, si può beneficiare di una veduta panoramica che si allarga verso Maccagno e la Svizzera.